Partnership e impegno per le comunità

Gilead è impegnata nello sviluppo di farmaci innovativi per patologie gravi che ancora affliggono l’umanità. Siamo però consapevoli che i farmaci da soli non bastano per rispondere ai bisogni di salute delle persone e delle comunità di cui esse fanno parte.

È per questo che collaboriamo con organizzazioni e associazioni di tutto il mondo per realizzare programmi che migliorino l’accesso alle cure eliminando le barriere e promuovendo l’informazione e la sensibilizzazione in materia di salute e di prevenzione delle malattie.


“Together we can stop the virus”. Campagna di sensibilizzazione sviluppata da Gilead

Together We Can Stop the Virus

Together we can stop the virus è il nome della campagna di sensibilizzazione sviluppata da Gilead in collaborazione con 10 associazioni pazienti e il patrocinio di ICAR (Italian Conference on AIDS and Antiviral Research). Scopo dell’iniziativa è raccontare in chiave artistica cosa vuol dire vivere con l’HIV oggi.

Paura della diagnosi, pregiudizio, dover iniziare una terapia, ma anche il raggiungimento di una migliore qualità di vita sono alcuni dei temi sviluppati dalle opere in Realtà Aumentata di sei artisti italiani che raccontano in maniera interattiva le sfide delle persone che vivono con HIV. Dopo l’inaugurazione al BASE Milano nel 2019, la mostra è diventata uno spazio virtuale a cui è stata aggiunta una nuova opera che racchiude gli ostacoli affrontati dalle persone con HIV durante il periodo di emergenza sanitaria COVID-19.

Nel 2021 il progetto è proseguito con la prima "Call for Artists" dedicata all’HIV, un concorso rivolto ad artisti e professionisti della creatività under 40 per arricchire di ulteriori contenuti artistici la mostra.

Scopri di più


I Bandi Gilead, dall’idea alla realtà: Fellowship Program e Community Award Program

Dal 2011 Gilead promuove in Italia il Fellowship Program e il Community Award, due Bandi di concorso rivolti a enti di ricerca e ad associazioni di pazienti italiani. Due iniziative che, attraverso commissioni giudicatrici indipendenti, hanno l’obiettivo di selezionare e sostenere progetti di natura scientifica, sociale e tecnologica che dimostrino di migliorare qualità di vita, assistenza terapeutica e risultati clinici dei pazienti affetti da malattie infettive e oncoematologiche. Giunti quest’anno alla loro decima edizione, i due Bandi hanno consentito finora la realizzazione di oltre 400 progetti proposti da parte di oltre 300 ricercatori, ricercatrici e associazioni di pazienti del Paese con un sostegno economico di oltre 10 milioni di euro.

Scopri di più

Cerimonia di premiazione dei vincitori dei Bandi Gilead – Edizione 2019

C come curabile: insieme contro l’epatite C

C come curabile

C come curabile è la campagna di informazione e sensibilizzazione sull’Epatite C realizzata da Gilead in collaborazione con la Società Italiana di Malattie Infettive Tropicali (SIMIT), la Fondazione The Bridge, EpaC Onlus, l’Associazione Italiana Studio del Fegato (AISF), Plus Onlus e Fondazione Maraini. Un'iniziativa che punta a far conoscere l’infezione in tutti i suoi aspetti e a sensibilizzare le persone che potrebbero essere entrate in contatto col virus a rivolgersi al medico.

Scopri di più


Cell Therapy Open Source

Progetto nato dalla collaborazione di Gilead Sciences e Osservatorio Terapie Avanzate con il patrocino di AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma), Gruppo di Lavoro F.A.V.O. Neoplasie Ematologiche e La Lampada di Aladino Onlus – che si pone l’obiettivo di tracciare un documento di analisi e di riflessione su come le terapie a base di cellule CAR T stiano rivoluzionando la biomedicina e la storia di alcune gravi patologie oncoematologiche.

Il primo report realizzato nell’ambito del progetto “Cell Therapy Open Source” è l’ebook “Le Terapie CAR T, dal laboratorio al paziente”, un approfondimento redatto grazie alle più autorevoli voci del settore in Italia. Il report affronta il tema dell’accesso ai pazienti, partendo dalla complessità della produzione e della somministrazione fino alla problematica dei costi e della sostenibilità per il Servizio Sanitario Nazionale.

Si tratta di un progetto “aperto” in continua evoluzione che verrà aggiornato in base all’evolversi delle terapie geniche e cellulari nel prossimo futuro.

Cell therapy open source

Guarda il video


COVID-19: l’impegno contro la pandemia

Fin dagli esordi della pandemia da Covid-19 Gilead è stata al fianco del Paese. L’azienda ha attivato un programma di donazioni del valore di 500mila euro – il Community Grants Program - destinato a finanziare progetti di Organizzazioni Non Profit italiane impegnate nella tutela delle fasce più fragili della popolazione tra cui anziani, bambini, persone indigenti, malati cronici o persone con disagi mentali. Partito a marzo 2020, in pieno lockdown, e chiusosi a maggio dello stesso anno, il programma ha sostenuto quasi 60 progetti presentati da parte di tutto il settore non profit italiano. Per il suo valore sociale il Community Grants Program ha ricevuto il patrocinio della Cabina di Regia “Benessere Italia” della Presidenza del Governo italiano.

Inoltre, da sempre al fianco della classe medica e degli infettivologi, Gilead ha dato il proprio sostegno alle strutture ospedaliere più impegnate nel fronteggiare l’emergenza sanitaria devolvendo 1,5 milioni di euro alla Protezione Civile italiana per l’acquisto di materiali e attrezzature.